Lettera aperta al Partito Democratico

Pregiatissimo Nicola Zingaretti e Pregiatissimi esponenti del Partito Democratico presenti anche come membri dell’Esecutivo.

 

Il Senatore Matteo Renzi ha rilasciato un’intervista in cui dice : “Conte non è in discussione”.  Tuttavia ha una qualche prospettiva di rimpasto.

Ebbene, esiste un vecchio errore che ho notato alcune volte in àmbiti cattolici: quello di seguire un Pontefice o un Santo, ma trascurarne nei fatti le parole, fino a contraddirle anche a livelli argomentativi.    Sono tra gli ultimi in grado di dare consigli, anche perché sono stato e forse sono ancora un elettore tendente al Centro-destra.   Ma, attenzione, il Centro-destra per cui votavo non subiva, che io sapessi, l’influenza di una corrente politica di carattere internazionale come quella che chiamiamo oggi “sovranismo”. Tale sovranismo andrebbe analizzato e studiato, ma sicuramente oggi è bene prenderne distanze da parte di tutti i partiti di genuina cultura italiana.      Quindi guardare ad ampie alleanze lontane dal sovranismo, e a prospettive unificatrici come quelle fatte presenti da Giuseppe Conte non credo sia un errore.

Non credo che il Partito Democratico debba essere più presente nel Governo: credo che il Partito Democratico sia in prima fila, e non debba aggiungere Ministri o sottosegretari.

Le poltrone da aggiungere sono quelle per i cittadini: intendo dire che aspetti di democrazia partecipativa potranno essere ridisegnati, dal facilitare incontri in sedi istituzionali al potenziamento di consulte di associazioni presso autorità pubbliche.     Ma ciò che dobbiamo riaffermare sono princìpi che fanno parte del nostro periodo storico, princìpi scritti anche nello Statuto delle Nazioni Unite dopo la fine della Seconda guerra mondiale. Non perdiamo di vista diritti fondamentali dell’uomo, dignità umana, salute, trasparenza..

Più che di rimpasti , c’è bisogno di pasta , di lievito..

Buon lavoro!

Cordialmente!

Mirko Salotti.

P.S.: Con questo scritto non voglio gettare discredito sul Senatore Matteo Renzi, e prego tutti di considerarlo come un mio parere pro veritatis.

Senza categoria

Informazioni su traccedipolitica

Diplomato come assistente di comunità infantili (1995), sono stato candidato formalmente come difensore civico provinciale per Lucca (1996). Sono stato iscritto alla Facoltà di Lettere e Filosofia ed a quella di Giurisprudenza dell'Università "La Sapienza" di Pisa senza raggiungere titoli accademici. Ho frequentato ISSR "Beato Niccolo Stenone" a Pisa (2003-2006) raggiungendo i requisiti culturali per insegnamento di Religione come supplente. Ho co-fondato l'associazionismo informale per diritti del fanciullo del Coordinamento nazionale Child Audition (2015). E-mail personale: [email protected]

Precedente Lettera aperta - Appello a realtà Cattoliche per un impegno maggiore nel chiarire possibili inganni Successivo Lettera aperta ad ITALIA VIVA - 22 dicembre 2020